PRESTAZIONE ESALTANTE!

NOVENTA  –  CITTA’ DI CAORLE-LA SALUTE 0-1

Noventa (4-3-3): Zamberlan, Pozzan (45’ st Soldan), Donati, Lucchetta, Pasini, Furlan (26’ st Enzo), Passarella (32’ st Smeraldi), Daupi (18’ st Carli), Miolli, Ferrarese, Nezha (18’ st Babolin). A disp. Trevisiol, Mariuzzo, Manfrè, Atik. All. Luca Tuis.

Città di Caorle-La Salute (4-3-3): Bavena, Teso, Levada, Marsonetto (23’ st Novelli Gasparini), Guglielmini, Biasi Manolache, Cester, Seno, Cagiano (44’ st Rubin), Corò (21’ st Brichese), Cima. A disp. Tamai, Severin, Battistutta, Tedone, Xausa, Bozza. All. Vladimiro Carraro.

Reti: st 43’ Cagiano.

Arbitro: Gambuzzi di Reggio Emilia (Morsanutto di Portogruaro e Fortugno).
Note: ammoniti Lucchetta, Nezha, Daupi, Biasi Manolache. Angoli 4-6. Recupero pt 1’, st 5’. Spettatori 400 circa.

Noventa di Piave.  Pesante successo del Caorle-La Salute che batte 1 a 0 nel finale il Noventa e sale al secondo posto della classifica. Tre punti decisamente meritati per i litoranei, autori di un grande secondo tempo nel quale è arrivato al 43′ il gol decisivo di Cagiano. Sconfitta amara invece per il Noventa, caduto in una partita sempre molto sentita. Discreto primo tempo dei neroverdi, opachi invece nel secondo tempo: strepitoso in più occasioni Zamberlan che finchè ha potuto ha tenuto a galla la squadra. 

Al via del reggiano Gambuzzi il Noventa scende in campo in completo neroverde tradizionale, ritorna titolare dopo l’infortunio in attacco capitan Ferrarese con cui giocano Nezha e Miolli. Tanti gli ex in campo: per i locali Pasini e Miolli, per i litoranei Cima e Corò. Maglia bianca invece per il CA farsi vedere per primo è il Noventa: al 5’ Ferrarese semina in panico nella difesa litoranea, mette in mezzo un cross forte su cui non ci arriva Miolli. Il CLS spinge molto con Cima e Corò, al 12’ sugli sviluppi di un corner colpisce Guglielmini ma non inquadra lo specchio. In ogni caso la partita è molto tattica e stenta a decollare, non ci sono occasioni da rete nei minuti successivi. Da segnalare al 28’ un brutto fallo di Nezha ai danni di Corò che costa il giallo all’attaccante del Noventa. Al 35’ clamorosa doppia palla gol per il Caorle-La Salute: Cima brucia in velocità Pozzan, entra in area e va al tiro, Zamberlan respinge di piede, la palla arriva Corò che la indirizza all’angolino basso ma il portiere del Noventa con un riflesso prodigioso a mano aperta dice di no. Poco dopo Cester mette in mezzo per Cagiano che da posizione defilata riesce ad accentrarsi ma calcia addosso a Zamberlan. Il Noventa dopo aver rischiato grosso al 42’ torna a rendersi pericoloso: cross di Miolli per l’incornata di Passarella, Bavena blocca a terra sicuro. Due minuti dopo Ferrarese lancia in profondità Passarella che sull’uscita del portiere calcia senza guardare, il tiro diventa quasi un assist ma nessun compagno segue l’azione.

Nel secondo tempo a provarci per primo è il CLS: all’8’ Cester serve in profondità Cima che si ritrova la palla sul destro, suo piede debole, e il suo tiro termina tra le braccia del portiere
Al 14’ Seno mette in mezzo un pallone invitante per Cagiano che si coordina alla grande e colpisce in mezza rovesciata, Zamberlan è ancora una volta superlativo e dice di no respingendo in tuffo la conclusione. Fatica molto il Noventa ad alzare il baricentro, i neroverdi sbagliano tanti pallone in fase di impostazione: mister Tuis corre così ai ripari inserendo Babolin e Carli per Nezha e Daupi. Per i litoranei invece fanno il loro ingresso in campo Novelli Gasparini e Brichese. Quest’ultimo ci prova al 23’ ma calcia centralmente. Al 29’ Cester entra in area avversaria e calcia di potenza quasi a botta sicura ma trova la fondamentale deviazione di Pasini con il corpo. Al 41’ il Noventa calcia per la prima volta nel secondo tempo verso la porta di Bavena, ci prova Ferrarese direttamente su punizione ma la palla termina alta non di molto. Al 43’ il Caorle-La Salute passa meritatamente in vantaggio: Cima batte una punizione dal limite, Zamberlan per l’ennesima volta vola a respingere il tiro, lo stesso Cima rimette in mezzo per Cagiano che di testa insacca il vantaggio. Il Noventa prova in qualche modo a pareggiare nel recupero, al 50’ Ferrarese batte l’ultima punizione ma la palla termina tra le braccia di Bavena.

(da Tuttocampo – Bonvicini Riccardo)