TIRIAMO LE SOMME…E PENSIAMO AL FUTURO.

 

La stagione calcistica  è quasi finita per tutti, ed è quindi  tempo per fare un bilancio di questo primo anno di attività dell’Asd Città di Caorle La Salute. Chiediamo al Presidente Flavio Favero cosa ne pensa di quanto fatto fatto fino ad ora:” Non posso che essere pienamente soddisfatto, sia dal punto di vista dei risultati sul campo sia per le relazioni personali e  umane nate con questo nuovo gruppo. Per quanto riguarda la prima squadra, l’impostazione era già collaudata e i risultati ottenuti sono quelli che erano stati prefissati visti tutti gli infortuni importanti subiti , molto più importante invece era il Settore Giovanile. Per questo voglio lasciare il commento al Ns Direttore Sportivo Didonè Gianluca che oltre ad essere un bravissimo tecnico è la persona che più h creduto in questo progetto e che crede nei giovani”.

Chiediamo a Didonè di fare il punto della situazione sia per quanto ottenuto sia per il futuro:” Sono molto soddisfatto di tutto il nostro Settore Giovanile, non è stato facile partire a settembre con  due realtà diverse da gestire e da amalgamare, ma siamo riusciti a far sì che tutti i bambini avessero una loro squadra e fossero seguiti al meglio. Per l’attività di base non si parla di risultati numerici perchè non fanno parte di questa categoria, ma si parla di crescita, di consapevolezza delle regole, di aggregazione, di rispetto per le persone. Dobbiamo però menzionare i nostri Esordienti 2005 che sono riusciti ad arrivare alle finali Fair Play Esordienti Figc. Parlando invece dei risultati che contano, non posso essere modesto ma devo assolutamente esprimere la mia grandissima soddisfazione per i tre titoli conquistati in questa prima stagione di unione tra le due società. Ci troveremo la prossima stagione con ben tre squadre iscritte ai Campionati Regionali: JUNIORES che farà da serbatoio alla nostra Prima Squadra,  ALLIEVI formata da tutti i 2002 e GIOVANISSIMI. Chiederemo anche l’iscrizione per gli ALLIEVI SPERIMENTALI 2003 perchè abbiamo molta qualità fra questi ragazzi ed è giusto valorizzarla con un campionato di valore. Sicuramente non sarà facile, ma chiediamo lo sforzo e l’aiuto da parte di tutti i nostri collaboratori e i genitori per gestire trasferte e spostamenti. Insieme si cresce, da soli si muore.Con questi risultati siamo sicuri di aver dimostrato che siamo sulla giusta direzione, vogliamo diventare col tempo un polo di valore per i giovani mettendo a disposizione  tecnici preparati e un ambiente sano. A breve verrà definito tutto lo staff tecnico e verrà presentato al pubblico per iniziare subito con la formazione delle rose e quindi con le iscrizioni”.