PRIMA SQUADRA: IL CLS VINCE E CONVINCE, POKER SUL CORNUDA CROCETTA

CITTA’ DI CAORLE-LA SALUTE – CORNUDA CROCETTA 4-0

Città di Caorle-La Salute (4-3-3): Bavena, Cadamuro, Levada (28’ st Marsonetto), Lima (35’ Teso), Malerba, Dei Rossi, Cester, Gusso (45’ st Bozza), De Freitas (41’ st Cagiano), Casagrande, Pedrozo (32’ st Ferri). A disp. Tamai, Cervesato, Giordano. All. Tomas Giro.

Cornuda Crocetta (4-3-3): Cont Zanotti, Visentin, Deon, Peron, C. Rosin (5’ st Cecchel), Libralato, Agyeman, G. Rosin (41’ st Michielon), Sartor (19’ st De Stefani), Merlo, Vaiti (35′ st Vendramin). A disp. Covolan, Furlanetto, Shala, Markovic, De Sordi. All. Maurizio Sandri.

Reti: pt 18’ Pedrozo, 43’ De Freitas, st 18’ Pedrozo, 24’
Casagrande (r)

Arbitro: Jusufoski di Mestre (Sprezzola di Mestre e Corcillo
di Belluno).

Note: ammonito Pedrozo. angoli 6-1. Spettatori 150 circa.

La Salute di Livenza. Vince e convince il Caorle-La Salute
targato Giro che alla prima sulla panchina della nostra squadra batte con un
netto 4 a 0 il Cornuda Crocetta. Ottima prestazione di tutta la squadra che ha
superato abbastante agevolmente la formazione avversaria che durante tutta la
partita non ha mai messo veramente in difficoltà la nostra difesa. Nota di
merito per i nostri Pedrozo, Cester e Casagrande, autori di una partita
veramente pregevole.

Per la sua prima sulla panca del CLS mister Tomas Giro si
affida al 4-3-3, vista la contemporanea assenza di Rubin e Comin come terzino
destro viene impiegato Cadamuro mentre sulla sinistra c’è Levada. Modulo
speculare invece per gli ospiti in maglia celeste, i quali in attacco si
affidano alla velocità del baby Agyeman. La prima emozione arriva al 3’: Cester
riesce ad andare via sulla destra, mette in mezzo un cross forte deviato da
Cont Zanotti, Pedrozo viene anticipato da un difensore al momento di ribattere.
All’ 8’ angolo di Casagrande, Dei Rossi stacca bene ma la palla terminata a
lato di poco deviata da Deon. Due minuti dopo gran botta da fuori di Casagrande
che sfiora l’incrocio. Al 14’ azione personale di Pedrozo che salta un paio di
difensori ma calcia sull’esterno della rete. Dopo un quarto d’ora dominato arriva
il meritato vantaggio: Casagrande allarga sulla destra per Cester, cross in
mezzo per Pedrozo che da pochi non può sbagliare. Un minuto Pedrozo servito da
Casagrande può già raddoppiare ma da posizione favorevole tira fuori. Al 24’ si
fa per la prima volta vedere la formazione avversaria con una punizione Peron dall’out
destro che, non toccata da nessuno, finisce fuori di poco. Al 26’ c 32’ azione
devastante di Cester che semina avversari come birilli, chiude a fatica la
difesa in angolo. 34’ sinistro potente di De Freitas dai 15 metri, non inquadra
la porta. 42’ lancio lungo dalla difesa a pescare De Freitas lasciato
incredibilmente libero dalla difesa ospite, il quale ha tutto il tempo di
stoppare e segnare il 2 a 0 di potenza.

Al rientro dall’intervallo il tecnico ospite Maurizio Sandri
provava a dare maggior peso offesinvo ai suoi facendo entrare l’attaccante Cecchel
per il difensore C. Rosin. Al 9’ intervento dubbio di Vaiti su Pedrozo in area,
l’arbitro gli fa cenno di rialzarsi. Al 13’ Cecchel perde palla a metà campo, Casagrande
va via ma spara alto col sinistro. Il Cornuda Crocetta nel secondo tempo è
tutto in una conclusione di Peron respinta in due tempi da Bavena, spettatore
non pagante per buona parte dei 90’. Al 18’ il CLS chiude i conti: Cadamuro
serve De Freitas palla a Pedrozo che prende la mira e infila Cont Zanotti
all’angolino basso. Al 23’ Pedrozo salta il portiere col pallonetto, spinto poi
da Vaiti, è rigore. Dal dischetto Casagrande trasforma e firma il poker. Al 29’
bomba di Pedrozo dal limite, palla alta di pochissimo. Dieci minuti dopo De
Freitas allarga per Ferri, gran sinistro del numero diciassette però di poco
fuori. Al 41’ azione al contrario, Libralato anticipa all’ultimo De Freitas che
già pregustava il gol. La partita di fatto termina qui e per i nostri è il
primo successo casalingo stagionale.