Categoria: Comunicazioni

Comunicazioni

IN ATTESA DI CERTEZZE!

    A tutti gli atleti e genitori Buongiorno a tutti, la scorsa settimana la FIGC ha decretato la sospensione ufficiale di tutti i campionati dilettanti e tornei giovanili per quel che concerne prime squadre, settore giovanile ed attività di base. Si sono svolti due consigli FIGC e LND. La LND ha discusso la questione legata alle promozioni e retrocessioni formulando delle proposte trasmesse alla FIGC che le deve valutare e quindi in attesa di conferma. Per quel che riguarda invece la possibile ripresa dell’attività non è stato deciso e comunicato nulla; su quando comincerà la nuova stagione sportiva e se eventualmente si possono svolgere attività (camp o centri estivi) quest’estate non ci è stata data nessuna notizia concreta dalla nostra Federazione di riferimento. L’unico protocollo ad oggi emanato risulta essere quello del governo nel quale sono specificate una serie di norme da attuare a tutti gli sport, che però vedono una serie di restrizioni e quindi forte complessità nello svolgere qualsiasi tipo di attività in questo momento (viene riportato ad esempio l’obbligo di far mantenere fra bambini la distanza di almeno 1 metro come distanziamento sociale, oppure sanificare le attrezzature sportive ogni volta che vengono utilizzate ed altre ancora…). Come Società abbiamo posto dei quesiti alla nostra Delegazione di riferimento San Dona’/ Portogruaro ed al SGS (Settore Giovanile Scolastico) per sapere con più precisione quando verranno emanati dei protocolli che indichino in modo chiaro tutte le norme e procedure da seguire; questo perché è nostra intenzione poter ricominciare il prima possibile però svolgendo l’attività in tutta sicurezza per i nostri bambini e ragazzi. A tal proposito abbiamo avuto anche un incontro con la Fondazione Città dello Sport di Caorle per capire le prospettive a breve termine e le eventuali responsabilità in caso di contagi per farci un’idea su quando poter ricominciare. Non appena avremo tutte queste informazioni in maniera ufficiale ve ne daremo comunicazione. Ricordiamo inoltre che, come riportato nella nostra pagina Facebook, per la prossima stagione sportiva sono previsti degli sconti per tutti i nostri tesserati per venire incontro alle famiglie e per il fatto che parte dell’attività di quest’anno non si è potuta svolgere; purtroppo! Grazie a tutti per la pazienza e la Vs passione  ASD Città di Caorle La Salute
Posted by Ufficio Stampa
Comunicazioni Settore Giovanile

PAGAMENTO SALDO QUOTA ISCRIZIONE pO’

AVVISO IMPORTANTE SI AVVISA CHE ENTRO IL 15/01/2020 DEVE ESSERE PAGATO IL SALDO QUOTA ISCRIZIONE 2019/2020 E QUOTA TRASPORTO. L’UFFICIO E’ A DISPOSIZIONE DEI GENITORI NELLE SEGUENTI DATE: LA SALUTE DI LIVENZA VENERDI’ 27/12 DALLE ORE 17.00 ALLE ORE 18.30 DOMENICA 29/12 DALLE ORE 9.30 ALLE ORE 12.30 MARTEDI’ 7/1 DALLE ORE 18.00 ALLE ORE 19.30 CAORLE  VENERDI’ 10/01 DALLE ORE 18.. ALLE ORE 19.30 SABATO 11/01 DALLE ORE 15.00 ALLE ORE 17.30 E NEI GIORNI REGOLARI DI SEGRETERIA LA SALUTE DI LIVENZA MARTEDI’ DALLE ORE 18.00 ALLE ORE 19.30 CAORLE VENERDI’ DALLE ORE 18.00 ALLE ORE 19.30 SI AVVISA CHE, CHI NON SARA’ IN REGOLA CON IL PAGAMENTO NON POTRA’, PER REGOLAMENTO,  ACCEDERE AGLI IMPIANTI SPORTIVI. RINGRAZIO PER LA COLLABORAZIONE. PER INFORMAZIONI O APPUNTAMENTI CHIAMARE IL 3332331329 LA SEGRETERIA
Posted by Ufficio Stampa
Comunicazioni Cronache gare 2018-2019 Match News Prima Squadra

IL 2019 INIZIA NEL PEGGIORE DEI MODI: IL PRODECO MONTELLO CALA IL POKER AL CHIGGIATO p

CITTA’ DI CAORLE-LA SALUTE – PRODECO CALCIO MONTELLO

 

Città di Caorle-La Salute (4-2-3-1): Bavena, Cadamuro, Levada, Lima, Dei Rossi, Comin, Cester, Daneluzzi, De Freitas (38’ st Xausa), Cagiano (43’ st Berardo), Costantini (32’ st Marsonetto). A disp. Tamai, Bozza, Ceccotto, Bincoletto. All. Tomas Giro.

Prodeco Calcio Montello (4-4-2): Cavarzan, Radu, Fornasier (37’ st Mazzaro), Gagno (17’ st Suman), L. Furlanetto, Baggio, Schiavon, Bettiol, Zanardo (15’ st Vettoretto), Velardi (34’ st Baseggio), Zorzetto (27’ st De Faveri). A disp. Bigolin, Ruffoni, G. Furlanetto, Bytyci. All. Marco Marchetti.

Reti: pt 12’ Zorzetto, 36’ Schiavon, 4’ st Zanardo, 12’ st Schiavon

Arbitro: Dal Zilio di Treviso (Gava di Treviso e Brighenti di Mestre).

Note: espulso Cester al 30’ del st. Ammonito L. Furlanetto. Angoli 6-3. Recuperi pt 0’, st 1′. Spettatori 150 circa.

 

Caorle.  Il Città di Caorle-La Salute inizia male il 2019, sconfitto per 4 a 0 dal Prodeco Montello al Chiggiato. Sconfitta senza attenuanti per la squadra di mister Giro che pur avendo qualche assenza importante è stata travolta dalla formazione trevigiana che ha dimostrato di non essere seconda per caso. Comunque ora sarebbe sbagliato fare drammi, meglio tornare a lavorare a testa bassa e pensare alla prossima partita.

Maglia blu per il Caorle-La Salute, schierato da mister Tomas Giro con il consueto 4-2-3-1: rispetto all’ultima partita del 2018 le novità sono Comin, Cadamuro e Cagiano, per il resto confermata la formazione. Completo bianco invece per il Montello che si dispone con il 4-4-2: esterni d’attacco Velardi e Schiavon, davanti coppia Zanardo-Zorzetto. Parte meglio la formazione litoranea: al 2’ angolo per il CLS, Cagiano per De Freitas che calcia di potenza, L. Furlanetto devia in angolo. Alla prima occasione il Prodeco Montello passa in vantaggio: rimessa laterale lunga, palla per Zorzetto che si libera di Dei Rossi e fredda Bavena. Il CLS prova a reagire subito con Cagiano che va al tiro dal limite ma Cavarzan blocca a terra. Al 14’ sugli sviluppi di un corner la palla arriva a Cagiano che calcia ma non inquadra lo specchio. Al 21’ insidiosa punizione dai 25 metri battuta da Cester, Cavarzan respinge con i pugni. Al 23’ gli ospiti sfiorano il raddoppio: cross di Velardi per Vettoretto che rimette in mezzo, Schiavon calcia a botta sicura ma Bavena si oppone da campione. Tre minuti dopo il tiro di Bettiol dal limite deviato esce di pochissimo. Al 36’ la formazione trevigiana raddoppia: Radu serve Schiavon che con un gran numero va via a Levada e poi con un diagonale a incrociare infila Bavena sul secondo palo. Il primo tempo si chiude qui.

A inizio ripresa la formazione ospite chiude i conti: Zorzetto scappa via a Cadamuro, crossA in mezzo per Zanardo che lascia sul posto i due centrali e segna lo 0 a 3. Il CLS non dà segnali di risveglio e al 12’ subisce anche la quarta marcatura: Lima perde malamente palla a centrocampo, gli ospiti ripartono in velocità con Zanardo, sfera a Gagno che a sua volta serve Schiavon, il quale da pochi passi non può sbagliare e segna il poker. La partita letteralmente si addormenta, il Montello gestisce i timidi tentativi del CLS che comunque non portano a un nulla di fatto. Al 30’ poi la formazione di casa resta anche in dieci a causa dell’espulsione di Cester . Nei minuti restanti poco o nulla da segnalare, se non l’esordio del giovanissimo Edoardo Berardo.

Posted by Ufficio Stampa
Comunicazioni Cronache gare 2018-2019 Prima Squadra

AMARISSIMO RITORNO AL CHIGGIATO: IL FOSSALTA PIAVE VINCE 2 A 1

CITTA’ DI CAORLE-LA SALUTE – FOSSALTA PIAVE 1-2 Città di Caorle-La Salute (4-3-3): Bavena, Giordano (37’ st Levada), Cadamuro, Lima, Malerba, Dei Rossi, Cester, Marsonetto, De Freitas, Casagrande (33’ st Ferri), Pedrozo (41’ st Cagiano). A disp. Tamai, Teso, Cervesato, Bozza. All. Tomas Giro. Fossalta Piave (4-4-2): Zamberlan, Enzo, Danieli, Rosolen, Fornasier, Monti di Sopra (26’ st Pavan), Biondo, Lot (12’ st Franzin), Cattelan (45’ st Cerrato), Pivetta, Mitzano (15’ st Gbali). A disp. Canella, Bello, Babolin, Moro, Santagata. All. Marco Conte. Reti: st 7’ Cattelan, 22’ Pedrozo, 38’ Gbali. Arbitro: Shumanskyy di Mestre (Monaco e Zausa di Padova). Note: ammoniti Fornasier, Lima. Angoli 4-4. Recuperi pt 0’, st 4’. Spettatori 380 circa. Caorle. Secondo successo di fila per il Fossalta Piave che espugna 2 a 1 il Chiggiato di Caorle grazie ai gol di Cattelan e Gbali nella ripresa. Vittoria preziosa per gli arancioni che grazie a questi tre punti, sudati ma alla fine meritati, escono dalla zona playout. Per il CLS va male invece il ritorno allo stadio di casa: la seconda sconfitta di fila per i litoranei è un colpo difficile da digerire per come avevano iniziato la partita li lascia nel limbo di metà classifica. Completo bianco per il CLS schierato da mister Giro con il consueto 4-3-3, rispetto alla partita di Conegliano di domenica scorsa Giordano gioca come terzino destro al posto di Levada, di conseguenza Cadamuro torna sulla fascia sinistra. Maglia nera invece per il Fossalta Piave che mister Conte dispone con il 4-4-2, davanti tandem Mitzano-Cattelan. Parte fortissimo la squadra di casa: al 2’ Pedrozo per Casagrande che avanza, da distanza favorevole va al tiro ma Zamberlan respinge poi la difesa spazza in angolo. Sul corner seguente carambola con i colpi di testa di Pedrozo e di un difensore, la palla schizza sulla traversa. Ancora CLS vicino al gol: al 4’ punizione di Casagrande da 30 metri, vola Zamberlan a mettere la palla in angolo. Un minuto dopo bel cross di Cadamuro a pescare Cester che in acrobazia sfiora il palo. Al 13’ pericoloso invece il Fossalta con Biondo che direttamente dalla bandierina colpisce una traversa clamorosa. Gli ospiti dopo un inizio difficile di partita difficile prendono le misure anche se un esuberante Pedrozo mette sempre in apprensione la difesa: al 24’ tacco del brasiliano a servire Cester, cross per De Freitas anticipato di un soffio da Zamberlan. Cinque minuti dopo Casagrande su punizione pennella in area per Dei Rossi che però manda alta la sfera. Al 34’ cross di Cester, Enzo anticipa Pedrozo, ci prova Casagrande ma mura Rosolen. Dieci minuti più tardi Casagrande nuovamente pericoloso con un sinistro preciso che si perde di un nulla sul fondo. Dopo la pausa nella quale il CLS ha presentato le squadre del proprio vivaio, si riparte dagli stessi 22 del primo tempo. Al 7’ Fossalta in vantaggio grazie a Cattelan che beffa Bavena con una punizione dalla destra lisciata da un paio di giocatori in area. Il gol subito è un colpo duro da digerire per il CLS dopo quanto creato nel primo tempo, la manovra dei litoranei ne risente e diventa molto macchinosa. Al 20’ lancio per De Freitas che mette a terra per Casagrande, destro potente del numero dieci ma centrale e Zamberlan blocca a terra. Due minuti dopo il pareggio locale: Giordano recupera un pallone sulla destra, crossa in mezzo, Fornasier devia la palla fornendo un assist impossibile da sbagliare per Pedrozo che di rabbia da due metri mette in rete. Gli ospiti si fanno rivedere al 26’ quando Biondo serve il neoentrato Gbali, provvidenziale la chiusura di Malerba che spazza in angolo. Caorle-La Salute pericoloso al 32’ col destro di De Freitas appena dentro l’area, Zamberlan è reattivo. Gli ospiti rispondono pochi minuti più tardi: scambio sulla sinistra tra Biondo e Danieli, palla in area per Gbali che in scivolata tira fuori. L’attaccante ospite nella seconda occasione che gli capita non sbaglia: al 39’ Biondo filtra per il numero 19 in maglia nera che inserisce bruciando sul tempo Malerba e deposita in rete con l’aiuto del palo. Nel finale per il CLS il capitano Malerba gioca da attaccante aggiunto mentre il tecnico del Fossalta Marco Conte si chiude, togliendo Cattelan e facendo entrare il terzino Cerrato. Il CLS spinge alla disperata ma il Fossalta Piave ma muro e riesce a portare a casa l’intera posta in palio.
Posted by Ufficio Stampa
Comunicazioni Prima Squadra

COMUNICATO UFFICIALE: TOMAS GIRO E’ IL NUOVO ALLENATORE DELLA PRIMA SQUADRA

Dopo un confronto avuto con squadra e staff tecnico martedì sera, in accordo con mister Vladimiro Carraro, la società ASD Città di Caorle-La Salute ha deciso di sospendere dalla guida tecnica della Prima Squadra lo stesso allenatore. Una scelta non facile ma necessaria: il lavoro da svolgere nel settore giovanile è molto più impegnativo rispetto agli anni precedenti, questo richiede maggiore attenzione e presenza togliendo energie alla prima squadra. Mister Carraro resterà comunque il punto di riferimento a livello tecnico e continuerà infatti tutte le attività che svolge nel settore giovanile,  in più allenerà la squadra Allievi Sperimentali 2003. La società crede nel settore giovanile e per i prossimi 2-3 anni ha intenzione di continuare ad incrementare la qualità dei propri istruttori e dei propri tesserati con degli investimenti importanti in strutture e mezzi. La società annuncia altresì che la conduzione della Prima Squadra viene affidata al signor Tomas Giro, tecnico giovane ma con già una buona esperienza alle spalle con Città di Concordia e Fossaltese. Il nuovo allenatore verrà ufficialmente presentato questa sera alle ore 18 presso il campo sportivo di La Salute di Livenza. 
Posted by Ufficio Stampa
Comunicazioni Cronache gare 2018-2019 News Prima Squadra

OPITERGINA-CLS 2-2: IL REPORT DELLA PARTITA

OPITERGINA – CITTA’ DI CAORLE-LA SALUTE 2-2 Gol: pt 38′ Dei Rossi, pt 41′ Pedrozo, st 6′ Sakajeva (r), st 41′ Dema. OPITERGINA: Battistella 7, Lovisotto 6 (pt 27′ Lucchetta 6), Brichese 5.5 (st 10′ Benetton 6), Delpapa 6 (st 15′ Moretto 6), Fenso 5.5, Pessot 5.5, Montagner 6, Martini 5, Sakajeva 6.5, Florean 6 (st 29′ Dema 7), Grotto 6 (st 45′ Gjini sv). Allenatore: De Pieri. CAORLE LA SALUTE: Bavena 6, Cester 6, Levada 6, Lima Diaz 6.5, Dei Rossi 7 (st 20′ Malerba 6), Teso 6.5, Gusso 6 (st 31′ Giordano 6), Cadamuro 6.5, De Freitas 6, Casagrande 6 (st 37′ Ferri 6), Pedrozo 6.5 (st 29′ Cagiano 6). Allenatore: Carraro. Arbitro: Mognato di Mestre 5. NOTE: Espulsi: 5′ Pessot (rosso diretto), De Pieri, st 46′ Martini (doppia amm.). Ammoniti: Martini, Lima, Benetton. Angoli: 2-6. Recuperi: pt 1′, st 6′. ODERZO Fuga e recupero. Staccata al termine del primo tempo grazie alla spinta di due colpi messi a segno da un veloce e preciso Città di CaorleLaSalute, l’Opitergina, con la forza della determinazione, durante la ripresa riguadagna il terreno perso nel tabellino, strappando un punto utile per la classifica. In avvio meglio gli ospiti, che non nascondono le proprie coraggiose intenzioni di volersela giocare a viso aperto. Un intento che, manifestandosi attraverso rapide verticalizzazioni centrali, mette subito una certa apprensione ai locali, dando la sensazione di poter produrre concreti risultati da un momento all’altro. Tuttavia, gli opitergini prendono le misure stringendo le linee difensive e, al 10′, trovano pure il modo di rispondere. Da una punizione da posizione defilata, Florean fa partire un tiro a giro che viene respinto a fatica da Bavena. Caricata dall’occasione mancata la sfida prende maggior ritmo. E con essa anche i ragazzi di De Pieri, i quali, oltre a cercare di entrare direttamente in area sfruttando la profondità dettata da Grotto, si sforzano anche di allargare il gioco facendo valere la spinta di Sakajeva e Florean. Percussioni laterali che, a loro volta, portano i biancorossi (di nuovo in divisa verde) ad un passo dal sorpasso. I trevigiani, imprimendo maggior velocità, ora sembrano essersi impossessati del comando della manovra, e invece proprio sul finire di tempo si ritrovano a subire gli affondi dei veneziani. Prima al 38′, inerpicandosi su un traversone scodellato su punizione, è l’ex di turno Dei Rossi a centrare il vantaggio girando di testa; al 41′, quindi, tocca a Pedrozo siglare il raddoppio, sgusciando alle spalle dei centrali dopo aver addomesticato una palla lunga. L’esito del duello pare già scritto, eppure i Leoni di Oderzo, motivati dalla scossa data da De Pieri, rientrano in campo con un atteggiamento più deciso, accorciando ad inizio ripresa: merito di Sakajeva, che, al 6′, su rigore assegnato per un tocco di mano di Pedrozo, spiazza Bavena. Il colpo di scena, anziché riportare equilibrio, contribuisce a destabilizzare la partita, perché le squadre, attirate dagli opposti desideri di voler riaprire e chiudere la partita, si allungano creando continui capovolgimenti. Cambi di fronte che al 25′ potrebbero permettere ai litoranei di ottenere il terzo gol ancora con Pedrozo, ma che al contrario, per via della rete segnata al 41′ da Dema, portano al pareggio. Un 2-2 accolto con un mezzo sorriso da De Pieri: Abbiamo affrontato una squadra importante, ma nel primo tempo le abbiamo reso troppo la vita facile e questo è un aspetto su cui dovremo lavorare. Poi merito dei ragazzi che, prima in dieci e poi in nove, hanno continuato a lottare. Carraro: Abbiamo giocato con rispetto dell’avversaria ma cercando di vincere. Poi però, quando l’Opitergina è rimasta in nove, non siamo stati capaci di gestire la partita. Dal Gazzettino di Treviso
Posted by Ufficio Stampa

Vuoi sostenere l’attività della nostra società promuovendo la tua azienda
attraverso il nostro sito?

Contattaci via mail (caorlelasalutecalcio@gmail.com)

Saremo ben lieti di illustrarti le molteplici opzioni per dare immagine alla tua attività!

💙💛❤️


⚽️CONTATTACI⚽️