BATTUTA D’ARRESTO!



VILLORBACITTA’ DI CAORLE-LA SALUTE 2-0

Villorba: Mattiuzzi, Pol, Biral, Pellizzari, Guidolin, De Marchi, Secco, Zavan, Chifano(st13 Carniato) (st 25 Dozzo), Pellizzari, (st 6 Pizzolato), Gallo (st 36 Perin). Allenatore: Carniato.

Città di Caorle-La Salute : Bavena, Teso, Levada (st 35 Bozza), , Seno, Guglielmini (st 14 Battistutta), Biasi Manolache, Cester, Rubin (st 28 Marsonetto),Brichese, Cagiano, Cima. All. Vladimiro Carraro.

Reti: pt 15 DeMarchi, st 34 Pizzolato (r)

Arbitro: Castellin di Este.
Note: ammoniti Biral, Secco, Zavan, Guglielmini e Biasi Manolache.

VILLORBA:  Caorle-La Salute si ferma al palo…” tre pali”! . Gara alquanto sfortunata a Villorba per i ragazzi di Mister Carraro che si vedono sfumare tre reti sui pali difesi da Mattiuzzi. Non c’è molto da rimproverare al Caorle La Salute, che pur non disputando una gara esaltante costruiscono almeno 5 occasioni nette da rete, ma non era giornata. Il Villorba da parte sua ha saputo sfruttare le poche occasioni avute e realizzare. Sicuramente il primo gol di buona fattura e meritato, il rigore un bel regalo concesso dal Direttore. La prima occasione capita al Caorle La Salute con Brichese che costringe Mattiuzzi, migliore in campo,a deviare in angolo. Dal Corner potrebbe arrivare la rete del vantaggio ma Cagiano mette il pallone di poco alto. Dal gol sbagliato arriva la rete del Villorba con una bella azione di De Marchi. Sempre Brichese al 39′ riesce con un guizzo a riesce a girasi in area ma Mattiuzzi come un giocoliere riesce in due tempi prima di mano e poi di tacco a togliere la palla che sembrava già entrata in rete. Poco dopo Brichese in velocità brucia il difensore locale e a tu per tu con Mattiuzzi solo il palo gli nega la rete. Nella ripresa la sorte non gira e questa volta è Cima a vedersi togliere il pallone sulla riga di porta da Mattiuzzi. Il Villorba si vede solo al 34′ quando si vede concesso un calcio di rigore “generoso” da Direttore di gara Castellin. Dal dischetto Pizzolato non sbaglia. Il Villorba si rende poi pericolo in due occasioni dove Bavena si fa trovare pronto. Un altro palo si mette sulla strada del CLS nei minuti finali su tiro di Cima. Finisce così la gara, il Caorle La Salute nonostante la sconfitta rimane al secondo posto con il Treviso e attende domenica il fanalino di coda Ponzano. FORZA CLS SEMPRE!!!