ALLA PRIMA CASALINGA IL CLS VA IN BIANCO: CON IL LOVISPRESIANO FINISCE 0 A 0

CITTA’ DI CAORLE-LA SALUTE – LOVISPRESIANO 0-0

Città di Caorle-La Salute (4-3-3): Bavena, Rubin, Cadamuro, Casagrande, Dei Rossi, Malerba, Cester, Giordano (20’ st Comin), De Freitas, Lima (25’ st Pedrozo), Ferri (35’ st Cagiano). A disp. Tamai, Teso, Levada, Lorenzon. All. Vladimiro Carraro.

Lovispresiano (4-3-3): Torresan, Cuzzolin (20’ st Ravarra), Della Libera, Vanin, Conte, Biasetto, Sow, Carcuro (16’ st Mazzariotto), Zanatta, Tonetto, Barbon (28’ st Cappellazzo). A disp. Scotton, Brisotto, Monaco, Paulillo, Mardegan, Lucchese. All. Ferdinando Fornasier.

Arbitro: Forzan di Castelfranco (Cordella di Treviso e Gobbo di Mestre).

Note: ammoniti Cester, Malerba, Tonetto. Angoli 3-6. Recuperi pt 0’, st 3’. Spettatori 150 circa.

La Salute di Livenza. Finisce con un pareggio a reti bianche il primo incontro casalingo di campionato per la nostra squadra che viene fermata dal Lovispresiano. Dopo un inizio migliore degli ospiti che sfiorano due volte il vantaggio con Biasetto su rigore e punizone ma in entrambi i casi è superlativo il nostro numero 1 Bavena. Per un’ora poi si è visto un discreto CLS che ha preso le redini della partita ma che tuttavia non è riuscito a trovare la via del gol.

Il CLS in completo biancoblu, viene schierato da mister Carraro con il 4-3-3, al centro dell’attacco De Freitas e larghi Ferri e Cester. Il Lovispresiano in campo con una maglia nera adotta un modulo speculare. Al 3’ tiro di Zanatta, Malerba commette un netto fallo di mano (braccio pieno) e l’arbitro indica il dischetto di rigore. Batte Biasetto ma il nostro Bavena dice di no con una bella parata. Al 15’ schema su punizione del Lovispresiano, va al tiro Barbon con la palla di poco fuori. Meglio il Lovispresiano nella prima mezz’ora, CLS che arriva a centrocampo e poi si perde. Al 27’ punizione di Biasetto dai 25 metri, grande parata di Bavena che riesce ad alzare in angolo. Per vedere il primo tiro dei nostri bisogna aspettare fino al 36’ quando ci prova Cester dalla distanza ma la conclusione è piuttosto centrale. La prima palla gol arriva al 41’: Bavena rinvia lungo per De Freitas che spizza per Cester, il quale si inserisce e calcia, Torresan respinge di piede. Al 44’ cross di Cester per Ferri che va di testa ma debolmente.

Dopo aver chiuso in attacco il primo tempo, è buono anche l’inizio della ripresa con una supremazia territoriale e un gioco più fluido da parte dei nostri ragazzi. Al 16’ De Freitas allarga per Ferri, cross per lo stesso attaccante brasiliano che di testa non ci arriva. Al 25’ i trevigiani rischiano di combinare una frittata: retropassaggio di Vanin verso Torresan che clamorosamente inciampa ma per sua fortuna la palla finisce fuori per una questione di centimetri. Sull’angolo seguente Comin di testa manda alto. Al 34’ cross potente di Pedrozo, Torresan respinge corto ma De Freitas non riesce a tirare. Cinque minuti dopo sul rinvio di Bavena Cagiano fa da sponda per Pedrozo che dal limite calcia fuori di trenta centimetri. Nei restanti minuti il Lovis fa muro fino al triplice fischio dell’arbitro Forzan, oggi non proprio in giornata positiva.