PARI IN RIMONTA PER LA PRIMA SQUADRA: 3 A 3 A NOVENTA

NOVENTA – CAORLE LA SALUTE 3-3

Gol: pt 16’ Ferrarese, pt 19’ De Freitas, st 11’ Cima, st 20’ Cima, st 22’ De Freitas (r), st 27’ Lima.
NOVENTA: Venturato 5.5, Lovato 6.5, Scardellato 6.5, Sirca 6.5, Pasini 7, Tonetto 7, Carli 6 (st 32’ Cassia 6), Daupi
6 (st 35’ Pietropoli 5.5), Cima 6.5, Ferrarese 6.5, Bravo 6.5. Allenatore: Bergamo.

CAORLE LA SALUTE: Bavena 6.5, Teso 6, Cadamuro 6, Rubin 6 (st 38’ Gusso sv), Dei Rossi 6, Comin 5.5, Lima 7,
Daneluzzi 6, De Freitas 7, Marsonetto 6 (st 28’ Cervesato 6), Costantini 6 (st 47’ Giordano sv). Allenatore: Giro.

Arbitro: Costa di Castelfranco 4.5.

NOTE: Espulso: st 42’ Comin per doppia ammonizione. Ammoniti: Ferrarese e Daneluzzi. Angoli: 5-4. Recupero:
st 3’.

 

NOVENTA DI PIAVE Gara ricca di emozioni e di capovolgimenti di fronte tra Noventa e Caorle La Salute. I locali riescono due volte a passare in vantaggio e ad allungare salvo poi farsi riprendere dagli ospiti, sempre pronti a non
mollare la presa. Il risultato è stato una sfida gradevole ricca di azioni, reti e caratterizzata appunto da tratti di buon gioco. Neroverdi pericolosi già all’8’: azione iniziata da Lovato che crossa a Bravo, che a sua volta riesce a fare sponda per Sirca il quale calcia al volo, ma Teso è veloce a respingere con i piedi. Al 9’ ad iniziare l’azione stavolta è Ferrarese, che dalla sinistra lancia la palla a Sirca, il quale a sua volta serve a Carli che prova la finalizzazione,ma la palla esce di poco. I padroni di casa insistono e al 14’ Ferrarese “pennella” una palla a Carli, che, solo in area, anziché tirare, serve Cima, il cui tiro però è respinto da un difensore. Per il gol è comunque questione di poco. Al 16’ Cima allarga infatti di prima sulla destra per Ferrarese, che compie un paio di passi e poi calcia di potenza insaccando alla destra dell’estremo difensore ospite. Lo svantaggio ha il merito di destare i litoranei, che si riversano da subito in avanti. E anche per questo al 19’ Dei Rossi riesce a servire De Freitas, che pareggia i conti con un pallonetto. Da registrare che l’azione è stata contestata in modo veemente dai locali per un sospetto fuorigioco. In ogni caso, il Noventa prova a reagire e al 22’ tocca a Ferrarese, una cui punizione dal limite finisce di pochissimo a lato. Nei minuti successivi a provarci nuovamente è il “solito” capitano neroverde, ma senza centrare il bersaglio. Nella ripresa, la prima azione è degli ospiti, che partono subito a razzo e già al 1’ sfiorano il gol: sugli
sviluppi di un calcio d’angolo, Lima di testa impegna Venturato, che riesce a deviare. Il Noventa però non si fa intimorire e all’11’ Ferrarese addomestica un pallone sulla trequarti e, in rapida sequenza, lancia sulla destra a Cima, che insacca in diagonale. Il Noventa continua a spingere e al 16’ Ferrarese avanza in contropiede, Bavena lo neutralizza. I padroni di casa continuano a condurre il gioco e al 20’, dalla sinistra, Carli crossa al centro
dell’area avversaria, a raccogliere è Cima che tira di precisione e segna ancora. Per l’ennesima volta i gol subiti scatenano gli ospiti, che si portano in avanti. Al 22’ ad accorciare le distanze è De Freitas, con un calcio di rigore (contestato dai padroni di casa) assegnato per un fallo ai danni di Costantini, atterrato in area da Venturato. Gli ospiti continuano a credere nel pareggio che si concretizza al 27’ con un tiro dai trenta metri di Lima:
Venturato prima intercetta la palla, che poi però gli scivola dalle mani e finisce in rete. Gli ospiti prendono coraggio e spingono ancora alla ricerca del colpo vincente. Tra le azioni più nitide quella al 30’, con un tiro dai venticinque metri di Lima, ma questa volta Venturato si fa perdonare deviando in angolo.

Dal Gazzettino di Venezia